Cessione del quinto della pensione

Parliamo della cessione del quinto della pensione, il classico prestito per pensionati del settore pubblico e privato, INPS o ex-INPDAP.

Pubblicità
Prestiti facili e veloci...
... a portata di click!
Preventivo Gratuito »

La cessione del quinto della pensione è il tipico prestito per pensionati, solitamente INPS, concesso dalle società finanziarie a condizioni più vantaggiose rispetto ad altre soluzioni di prestiti personali. I prestiti a pensionati sono dei finanziamenti pensati e concessi appositamente a chi gode di una pensione di anzianità. Si tratta di tipologie di prestiti che possono essere concesse in maniera agevole sia ai pensionati privati che ai pensionati pubblici, con grandi vantaggi e tassi di interesse decisamente convenienti.

CHIEDI ORA UN PRESTITO PER PENSIONATI

PREVENTIVO GRATUITO

Cessione del quinto della pensione, tutte le caratteristiche

La cessione del quinto della pensione è un finanziamento che viene concesso a chi "gode" di una pensione di anzianità data dall'INPS, l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, solitamente entro una certa età massima, che potrebbe cambiare a seconda della società finanziaria o della banca presso cui si fa richiesta del prestito. Vediamo nel dettaglio tutte le informazioni possibili su questa soluzione di finanziamento.

Puoi decidere di accendere alla cessione del quinto per i pensionati sia se hai bisogno di denaro per te in prima persona che se ne hai bisogno per aiutare un figlio o un nipote.

Cessione del quinto della pensione: che cos'è?

La cessione del quinto della pensione, noto anche come prestito per pensionati, è un prestito non finalizzato, il che significa che non occorre motivare la richiesta, ovvero non bisogna dire il perché serve una data somma di denaro. Inoltre, si può richiedere tale finanziamento anche in presenza di altri prestiti, oltre che anche se si risulta cattivi pagatori o protestati.

Come funziona il prestito per pensionati INPS tramite cessione del quinto

Il funzionamento è decisamente semplice. In pratica, il richiedente fa domanda del finanziamento e, qualora questa fosse accettata, la società finanziaria accrediterà la somma concessa sul conto corrente del richiedente, oppure provvederà a dargli un assegno circolare.

Il rimborso della somma è altrettanto semplice, dato che l'INPS si occupa della trattenuta, dalla pensione netta, dell'importo della rata mensile e lo versa alla società finanziaria. Tutto qui.

Cessione del quinto della pensione: Caratteristiche principali del prestito per pensionati INPS

Diciamo che non esiste una somma massima che posso richiedere in qualità di prestiti per anziani. Molto dipende dalla rata mensile che ci si può permettere di pagare. Il calcolo della stessa è molto semplice e veloce e va fatto considerando la pensione minima, che al momento in cui scriviamo è 501,98 € al mese per il 2016).

Esempi di calcolo della quota cedibile

  • Pensione lorda mensile: 502,98 €
  • Ritenute fiscali: 0 €
  • Pensione netta: 502,98 €
  • Pensione minima prevista per legge: 501,98 €
  • Quota cedibile: 1 € (dato dalla differenza tra la pensione netta e la pensione minima)

Ecco invece un altro calcolo utile

  • Pensione lorda mensile: 1.500,00 €
  • Ritenute fiscali: 375 €
  • Pensione netta: 1.150,00 €
  • Pensione minima prevista per legge: 501,98 €
  • Quota cedibile: 648,02 € (dato dalla differenza tra la pensione netta e la pensione minima)

PRESTITO PRESTITI PENSIONATI

Come si può vedere, la pensione minima è sempre salvaguardata e non può essere in alcun modo intaccata.

Leggi anche il nostro testo specifico su come calcolare la quota cedibile per la cessione del quinto della pensione.

Tieni presente inoltre che la rata comprende tutti i costi accessori, i costi assicurativi per rischio vita ed impiego, oltre che la quota capitale e la quota interessi.

Che garanzie e che documenti servono?

Solitamente non occorre fornire nessuna garanzia aggiuntiva per poter avere accesso a questo tipo di finanziamento, dato che è sufficiente il cedolino della pensione e la comunicazione di cedibilità, ovvero un documento rilasciato dalla sede locale della propria INPS in cui si attesta la somma massima che si può pagare come rata mensile.

Posso fare richiesta di prestiti per pensionati?

Ecco una delle domande più interessanti che solitamente i pensionati fanno e si fanno. Diciamo che, in generale, tutti i pensionati INPS e ex-INPDAP possono fare domanda di prestiti per pensionati con la cessione del quinto.

Sono esclusi, invece, le seguenti forme di pensione o assegni:

  • pensioni di invalidità civile
  • pensioni per il personale bancario
  • pensioni e assegni sociali
  • assegni di sostegno al reddito
  • assegni mensili per fare assistenza ai pensionati a causa di inabilità
  • assegni al nucleo familiare

Come si rimborsa la cessione

Solitamente questi prestiti sono concessi secondo la modalità della cessione del quinto della pensione. Praticamente, la rata mensile che viene pagata ha un importo massimo pari ad 1/5 della propria pensione netta.

Tale rata viene versata dal proprio ente pensionistico direttamente alla società finanziaria, in maniera che tu non hai bisogno di ricordarti di nulla.

Relativamente alla cessione della pensione, c'è un limite imposto dalla legge italiana in merito alla pensione minima. Vediamo tutto con un esempio, in maniera da chiarire meglio.

La pensione minima che un pensionato deve avere, ogni mese, è di 501,98 euro. Dunque, l'importo della propria pensione netta, meno quello della rata della cessione, non può essere inferiore a questo importo minimo.

Prestiti per pensionati ex-INPDAP

Dalla fine del 2011 (con il decreto legge 201 del 6 dicembre 2011 per la precisione) l'INPDAP, acronimo di Istituto nazionale di previdenza e assistenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica, ha smesso di esistere e tutte le sue funzionalità sono state accorpate nell'INPS.

Fino a che esisteva, l'ente si preoccupava della previdenza per i lavoratori del comparto pubblico, dando ad essi anche dei prestiti (noti come prestiti INPDAP) a condizioni particolarmente vantaggiose da ogni punto di vista. Oggi si parla di prestiti per pensionati ex-INPDAP ed essi rientrano nelle caratteristiche classiche dei prestiti per pensionati, come visto fino ad ora.

Nel dicembre 2011, come detto, il "decreto Salva Italia" voluto dal Governo Monti ha stabilito la soppressione dell'ente a partire dallo scorso 1° gennaio 2012.

PRESTITI PENSIONATI

EX INPDAP

Di questa guida fanno parte anche:

Prestiti online per Pensionati, guida 2017
Trattenuta dalla Pensione Netta, cos'è?
5 Domande sui Prestiti per Pensionati
Come fare richiesta per la Cessione del Quinto della Pensione?
Prestiti Pensionati fino a 80 anni e oltre
Prestiti per pensionati con pensione minima 2017

Autore: Gino Topini

Pubblicità
Preventivo Gratuito e Senza Impegno »

Giudizi e Recensioni:

Nome *

Email *
(non verrà pubblicata)

Il tuo commento

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.