Miglior conto deposito 2017

Guida 2017 ai migliori conti di deposito: come fare la scelta giusta? Meglio vincolato o libero? Quali sono le banche sicure che offrono i conti di deposito migliori e più remunerativi?

Pubblicità
Prestiti facili e veloci...
... a portata di click!
Preventivo Gratuito »

I conti deposito sono uno degli strumenti più utili oggi per poter depositare i propri risparmi senza rischiare nulla. E' una soluzione efficace e sicura per avere un piccolo guadagno sulle somme depositate.

La nascita dei conti di deposito è stata pensata appositamente per soddisfare i bisogni di chi era alla ricerca di una qualche remunerazione sulle somme depositate in banca, cosa che i normali conti correnti bancari non danno mai.

Scegliere però il miglior conto deposito non è però una cosa semplice, considerando che ci sono tanti istituti di credito che li propongono, a condizioni spesso diverse tra loro.

Come scegliere una banca sicura per depositare i propri soldi? Come trovare il migliore conto di deposito? Conviene di più una soluzione 100% online o off line, tradizionale?

Vediamo in questa guida come scegliere il conto di deposito migliore.

Miglior conto di deposito, guida 2017

La prima cosa da guardare quando si parla di un conto di deposito è la sicurezza della banca che lo propone. Inutile dire che è meglio rinunciare ad un po' di interesse pur di avere i propri soldi in un conto sicuro.

I conti deposito che recensiamo su Prestiti Online Italia sono sicuri, proposti da banche autorizzate e controllate dalla Banca d'Italia, e offrono alcuni dei rendimenti migliori del mercato.

Il secondo aspetto è la remunerazione, anche perché si sceglie di aprire un conto deposito appositamente per questo motivo.

Da questo lato occorre guardare il tasso di interesse applicato, ma il netto, non il lordo. O meglio, il confronto deve essere fatto tra tassi netti: in Italia bisogna pagare un'aliquota del 26% sugli interessi incassati dai conti di deposito.

Il terzo aspetto è la durata dell'eventuale vincolo. I conti di deposito si dividono in vincolati e non, con i primi che "obbligano" a tenere depositata una somma di denaro per un certo periodo di tempo minimo e remunerano questa disponibilità economica con dei tassi più alti.

Ci sono conti deposito che vincolano il cliente per 3 mesi, altri che arrivano fino a 12 e altri ancora fino a 24 mesi. In generale, però, non si tratta di un obbligo legale, nel senso che si possono sempre riprendere i soldi con vincolo senza pagare alcuna penale, finendo solo per perdere il diritto all'interesse maggiorato (si incasserà sempre l'interessa base, quello applicato al conto non vincolato).

Rendimento dei conti deposito 2017

Oggi, in media, i conti di deposito rendono meno che in passato. I tassi di interesse ai minimi hanno spinto al ribasso anche i rendimenti dei conti deposito, tant'è che è difficile trovare banche che offrono tassi netti dell'1%.

Un modo per guadagnare di più con i conti deposito è quello di depositare e vincolare nuovamente anche le somme incassate l'anno precedente.

Ad esempio, se si ipotizza un tasso netto del 1% su un capitale di 10.000 euro, a fine anno si avranno circa 100 euro. Questo importo potrà essere depositato per avere un nuovo capitale di 10.100 euro e, alla fine del 2° anno, circa 110 euro di interesse.

Portando avanti questo "giochino" per un po' di anni, alla fine la differenza si nota.

Rischi conti deposito

Quali sono i rischi di aprire un conto deposito? C'è possibilità di perdere le somme depositate?

In linea di massima, rischi non ce ne sono, tranne se la banca fallisce (ecco perché è importante sapere quali sono le migliori banche in Italia).

Ma anche in questo caso, la legge protegge tutti i depositi fino a 100.000 euro, che non possono essere in alcun modo toccati, né dalla banca e né dal governo.

Conti deposito: aggiornamento febbraio 2017

Anche a febbraio 2017 i tassi di interesse sono sempre ai minimi e si conferma un rendimento medio che non supera l'1% netto.

Conto deposito a confronto

Quali sono i migliori conti deposito? Quale banca offre il conto deposito migliore in base ai tassi e alle condizioni di pagamento degli interessi?
  • Conto deposito Che Banca: l'istituto di credito giallo propone dei conti di deposito con vincoli fino a 12 mesi e remunerazioni che partono da 0,25% lordo (base) e arrivano fino a 0,90% lordi (tasso promozionale per la nuova liquidità). Che Banca paga gli interessi anticipati;
  • Rendimax: 3 soluzioni per avere dei tassi di interesse che vanno da 0,75% al 2,60%. Possibilità di farsi liquidare gli interessi in anticipo (il tasso è leggermente più basso in questo caso) o ogni 3 mesi;
  • Conto Arancio: un conto di deposito al 100% online, con remunerazioni pari al 1% per i primi 12 mesi nel caso in cui si scegliesse di vincolare il denaro. Sui conti liberi, invece, si applica un tasso dello 0,10%;
  • Widiba, altro conto deposito online che permette di guadagnare lo 0,10% sulle somme non vincolate e fino al 1,50% lordo sui vincoli di 24 mesi (se si depositano 1.000 euro, dopo 24 mesi si guadagnano 22,20 euro di interessi netti);
  • Mediolanum, un conto di deposito molto flessibile che garantisce il 2% per i primi 12 mesi. Sui vincoli a 6 e 12 mesi saranno riconosciuti degli anticipi trimestrali.

Quale conto deposito scegliere?

Come abbiamo detto prima, ci sono diversi conti di deposito tra cui poter scegliere, a seconda delle esigenze che si hanno.

La scelta ideale per sé dipende da tutta una serie di fattori, tra cui:

  • si potrà aver bisogno delle somme di denaro a breve (prima di un anno)? Se la risposta è "si", allora conviene optare per dei conti non vincolati o comunque con vincoli inferiori ai 12 mesi. E' vero che non ci sono spese se si svincolano i soldi prima della scadenza, ma è sempre meglio non scegliere questa opzione (a meno di un imprevisto in cui sia strettamente necessario);
  • è preferibile avere una rendita anticipata o posso attendere che la banca paghi gli interessi anche in seguito? Nel primo caso bisogna optare per conti che pagano gli interessi in anticipo (come Che Banca);
  • ci sono delle spese da pagare per avere un dato conto deposito? Il conteggio della remunerazione netta va fatto considerando anche le spese di apertura e gestione del conto, oltre che la già citata imposta del 26% sui guadagni.

Rispondendo a queste domande, si avrà una prima idea di quale conto deposito sia migliore per le proprie necessità.

Conclusioni, qual'è il miglior conto di deposito?

Il miglior conto deposito 2017 è quello che risponde meglio alle vostre necessità e che si adatta a quello di cui avete realmente bisogno.

Sembra banale a dirlo, ma è così.

Ci sono tante opzioni e numerose opportunità di confronta conti deposito che si può davvero scegliere con calma la soluzione perfetta per sé.

In linea di massima, chi decide di aprire un conto di deposito lo fa per cercare la massima remunerazione sulle somme depositate, pertanto la prima soluzione sarebbe quella di cercare di optare per un conto vincolato. L'ideale sarebbe optare per vincoli da 18 mesi in su, dato che sono quelli che garantiscono i tassi di interesse maggiori.

Alla fine, dunque, la scelta è molto personale ed è per questo motivo che non possiamo assolutamente propendere per uno o per l'altro.

Conto deposito opinioni

Chiudiamo questo articolo con delle opinioni generali sui conti deposito.

Si tratta di un'opzione interessante e vantaggiose per investire un po' di denaro senza rischi. A livello di portafoglio investimenti, un buon conto deposito dovrebbe sempre rientrare tra le soluzioni a basso rischio, per cui è sempre consigliato.

La scelta finale del conto di deposito più buono per sé deve essere fatta con estrema attenzione, per cui vi consigliamo sempre di scegliere con calma, confrontare tutte le remunerazione e cercare di immaginare quale conto possa offrire il meglio per le proprie esigenze.

Ascoltare un amico o un conoscente può andar bene, ma ricordatevi sempre di scegliere con la vostra testa.


Conto Deposito

Bollo conto deposito e conto corrente: calcolo imposta

Bollo conto deposito e conto corrente: calcolo imposta Informazioni aggiornate al 2017 sul calcolo del bollo per il conto deposito ed il conto corrente: chi lo paga? Come si calcola e quando si paga?
Leggi »

Conto Deposito Che Banca, recensioni e opinioni 2017. Conviene?

Conto Deposito Che Banca, recensioni e opinioni 2017. Conviene? Parliamo del Conto Deposito Che Banca, offriamo delle recensioni e delle opinioni aggiornate al 2017. Cerchiamo di capire se questo conto conviene.
Leggi »

Autore: Gino Topini

Pubblicità
Preventivo Gratuito e Senza Impegno »

Giudizi e Recensioni:

Nome *

Email *
(non verrà pubblicata)

Il tuo commento

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.