Prestiti a Cattivi Pagatori

Scopriamo tutto sui prestiti a cattivi pagatori: cosa sono, chi li può chiedere e vantaggi. Prestiti per cattivi pagatori, dipendenti, pensionati, autonomi.

Pubblicità
Prestiti facili e veloci...
... a portata di click!
Preventivo Gratuito »

I prestiti a cattivi pagatori sono finanziamenti concessi a chi è stato iscritto nel registro CRIF come cattivo pagatore, da qui il nome di questa particolare soluzione di finanziamento. Andremo ad affrontare in maniera approfondita tutto ciò che concerne questa forma di prestito, da chi la può richiedere fino a che alternative ci sono.

Chi sono i cattivi pagatori?

Con la definizione di cattivi pagatori ci si riferisce a chi è stato segnalato come tale ed è stato iscritto nell'apposito registro dei cattivi pagatori, noto anche come EURISC, tenuto da CRIF. In breve, l'EURISC è il sistema informatico dove ci sono i nomi di tutti coloro che hanno chiesto un finanziamento (sia cattivi pagatori che non) e dove si evince la storia creditizia di un soggetto (di conseguenza essere iscritti all'EURISC non è sinonimo di essere cattivo pagatore), mentre CRIF è un'azienda con varie sedi nel mondo, la quale detiene il registro EURISC di cui sopra.

Per diventare cattivo pagatore è teoricamente sufficiente non pagare in tempo anche una sola rata di un prestito o di un finanziamento. Non importa la motivazione, la condizione sufficiente è il mancato pagamento della rata. Nella pratica accade spesso che se si salta il pagamento di una rata, la società finanziaria tenta di riscuoterla nel mese successivo. Se riesce, solitamente non ci sono conseguenze, in caso contrario si potrebbe subire la segnalazione come cattivo pagatore. Per maggiori informazioni in merito occorre contattare la propria banca.

Prestiti per cattivi pagatori

Quali sono i prestiti concessi a cattivi pagatori? Possiamo vedere sostanzialmente tre tipologie di finanziamento:
  • cessione del quinto
  • prestiti delega
  • prestiti cambializzati
  • prestiti su pegno

Questi finanziamenti sono concessi ai cattivi pagatori perché hanno delle ottime garanzie per la società finanziaria. La cessione del quinto e i prestiti delega presentano la garanzia dello stipendio (meglio se si ha un contratto di lavoro a tempo indeterminato), mentre il prestito cambializzato (noto anche come prestito con cambiali) presenta la garanzia della firma di cambiali, che sono dei titoli esecutivi e, come tali, sono facilmente "convertibili" in denaro nel caso di mancato rimborso delle rate.

Nel nostro elenco, la prima soluzione è richiedibile dai lavoratori dipendenti o dai pensionati, la seconda dai dipendenti e l'ultima anche dai lavoratori autonomi.

Cessione del quinto

Il classico prestito a cattivi pagatori è la cessione del quinto, che sia dello stipendio o della pensione. La garanzia, come detto, è la presenza di uno stipendio e del TFR (Trattamento di Fine Rapporto). Il fatto che la rata viene versata direttamente dal datore di lavoro (per conto del suo dipendente) nelle casse della società finanziaria porta ad una maggiore tranquillità da parte di quest'ultima.

Questo tipo di finanziamento si caratterizza, infatti, per la rata che viene rimborsata con una trattenuta versata dal datore di lavoro o dall'ente pensionistico alla società finanziaria o alla banca.

Il datore di lavoro deve accettare la cessione del quinto?

La risposta è "no", nel senso che un datore di lavoro non ha facoltà di decidere se una cessione del quinto possa essere concessa o meno. La scelta finale spetta esclusivamente alla banca o alla finanziaria. Egli ha, però, l'obbligo legale di versare le rate in vece del suo dipendente. Come vedremo più sotto, un datore di lavoro ha invece facoltà di accettare o meno un prestito delega, o doppio quinto.

Qual è l'importo massimo della rata per la cessione del quinto?

La rata mensile che si può rimborsare arriva fino a 1/5 dello stipendio o della pensione netta.

Cessione del quinto dello stipendio

Per i lavoratori dipendenti, sia del settore privato che di quello pubblico, la cessione del quinto dello stipendio è la soluzione ideale come prestiti a cattivi pagatori. Possono farne domanda sia coloro che hanno un contratto di lavoro a tempo determinato che chi ha un contratto a tempo indeterminato.

Cessione del quinto della pensione

I pensionati possono invece fare domanda della cessione del quinto della pensione. Tale soluzione è praticamente simile a quella della cessione dello stipendio, con la differenza che la rata mensile viene trattenuta sull'importo della pensione netta e non dello stipendio. Nel calcolo, inoltre, bisogna tenere conto anche della pensione minima.

Chi li può richiedere?

  • dipendenti del settore pubblico, ministeriale, privato
  • dipendenti con contratto a tempo determinato
  • pensionati con pensione di anzianità

Se appartieni ad una di queste categorie, chiedi un preventivo di cessione del quinto dello stipendio.

Prestiti delega, o doppio quinto

I prestiti delega, noti anche come doppio quinto, sono un'altra delle soluzioni di prestiti per cattivi pagatori. Come si può intuire leggendone il nome, questi prestiti permettono di pagare una rata mensile massima doppia rispetto a quella della cessione del quinto (dunque fino a 2/5, ecco perché anche si chiamano prestiti doppio quinto). Possono essere richiesti solitamente da dipendenti a tempo indeterminato, in virtù della maggior stabilità del posto di lavoro. Questi prestiti devono, per legge, essere accettati anche dal datore di lavoro. Il datore di lavoro, al contrario, non può accettare o meno una semplice cessione del quinto, per la quale la decisione finale è sempre della banca.

Chi li può richiedere?

  • dipendenti del settore pubblico, ministeriale, privato

Se appartieni ad una di queste categorie, chiedi un preventivo di prestito delega o doppio quinto.

Prestiti cambializzati

I prestiti con cambiali, noti anche come cambializzati, sono un'altra forma di prestito classica per cattivi pagatori. Il presupposto base, in questo caso, è la firma di cambiali, ovvero dei titoli esecutivi con i quali la società finanziaria può facilmente rientrare in possesso di eventuali somme non rimborsate dal cliente.

Il vantaggio di questa forma di finanziamento è legata quasi esclusivamente al fatto che anche i cattivi pagatori senza particolari garanzie o i lavoratori autonomi cattivi pagatori, possono avere accesso al credito. Da tenere presente che questa dovrebbe essere proprio l'ultima spiaggia per i cattivi pagatori, dato che i tassi di interesse sono di solito più elevati.

Ecco alcune delle società che forniscono, in Italia, i prestiti cambializzati:

Chi li può richiedere?

Prestiti su pegno

I prestiti su pegno sono l'ultima forma di finanziamento per cattivi pagatori. Essi si caratterizzano per il fatto che è necessario fornire un oggetto in pegno per poter avere, in cambio, il valore corrispondente in denaro. Il vantaggio di questa forma di prestito è che praticamente non sono chieste altre garanzie, dato che si fornisce un bene prezioso come controparte. Sono solitamente accettati, tra gli altri, ori, argenti e diamanti.

Chi li può richiedere?

  • dipendenti
  • pensionati
  • lavoratori autonomi

Prestiti on line

I prestiti on line sono uno dei modi con i quali si possono chiedere prestiti per cattivi pagatori. In pratica, si tratta di soluzioni di finanziamento richiedibili direttamente tramite internet, 24 ore su 24 e stando comodamente a casa. Tra i vantaggi ci sono anche i tassi di interesse più bassi rispetto ai prestiti personali richiesti "off line", dato che le società on line hanno meno costi a cui far fronte e che gli incartamenti necessari per un finanziamento on-line sono solitamente minori e tutto è più snello e veloce. Non a caso, infatti, i prestiti online sono chiamati anche prestiti veloci.

Di questa guida fanno parte anche:

Cattivi Pagatori: chi sono?

Prestiti Cattivi Pagatori

Autore: Gino Topini

Pubblicità
Preventivo Gratuito e Senza Impegno »

Giudizi e Recensioni:

Nome *

Email *
(non verrà pubblicata)

Il tuo commento

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.