Consolidamento Debiti per Pensionati: la Cessione del Quinto e il Prestito Vitalizio

Parliamo del consolidamento debiti per i pensionati: le due soluzioni più richieste sono la cessione del quinto e il prestito vitalizio. Guida completa a queste due opportunità.

Pubblicità
Prestiti facili e veloci...
... a portata di click!
Preventivo Gratuito »

Sei un pensionato e hai aperto più prestiti personali in passato, e oggi hai difficoltà a poterli rimborsare? Nessun problema, banche e finanziarie mettono a disposizione una soluzione che si chiama consolidamento debiti e che garantisce una maggiore agilità e semplicità per rimborsare questi finanziamenti.

Nel caso in un pensionato, ci sono due soluzioni che si possono scegliere: la cessione del quinto e il prestito vitalizio.

In questo articolo andremo a vedere in maniera completa entrambe le soluzioni, ne delineeremo vantaggi e svantaggi e cercheremo di capire quale delle due conviene.

Consolidamento debiti pensionati con la cessione del quinto

La cessione del quinto della pensione è uno dei prestiti per pensionati più classici e convenienti in assoluto.

Si tratta di un prestito concesso a tutti i pensionati INPS, ex-INPDAP e di altri enti previdenziali, ottenibile da chi ha una pensione di anzianità o di vecchiaia.

La caratteristiche principale di questi prestiti è il rimborso: ogni rata periodica viene rimborsata con una trattenuta sulla pensione netta e versata, dall'ente previdenziale, direttamente alla società finanziaria o alla banca che hanno concesso il prestito.

A chi conviene?

La soluzione è perfetta che tutti i pensionati che possono averla e che riescono, con la somma massima ottenibile, a coprire gli importi residui di tutti gli altri prestiti.

Poiché l'importo massimo ottenibile viene ottenuto prendendo in considerazione la pensione netta, sulla base di un calcolo rata prestito pensionati di cui abbiamo già parlato, potrebbe anche capitare che esso sia inferiore alla somma di tutti i prestiti residui ancora da rimborsare. Questo, ovviamente, rende impossibile usare la cessione quinto come consolidamento debiti.

Chi NON può ottenere la cessione del quinto pensione?

Chi ha una pensione troppo bassa. chi Il principale limite relativamente alla cessione del quinto della pensione è legato all'importo dell'emolumento netto che viene percepito dal pensionato stesso.

La legge italiana richiede che la differenza tra la pensione netta mensile e l'importo della rata periodica siano sempre superiori all'importo della pensione minima per l'anno in corso.

Prestiti per pensionati con pensione minima

Chi ha più di 75 anni. Altro limite riguarda anche l'età massima del richiedente al momento del pagamento dell'ultima rata di prestito: 75 anni non compiuti. A volte ci potrebbero essere delle eccezioni (come per i prestiti fino a 80 anni o quelli fino a 90, ma sono alquanto rare e in ogni caso più costose.

Il prestito vitalizio ipotecario

Si parla di prestito vitalizio per indicare una particolare tipologia di finanziamento che può essere chiesta solo dai pensionati, con la quale si ipoteca una casa di proprietà per avere, in prestito, un importo in denaro che non dovrà essere restituito fino alla morte del richiedente stesso.

Una volta arrivato questo momento, gli eredi potranno decidere se:

  • restituire il prestito e riscattare l'immobile
  • non pagare il prestito e lasciare l'immobile alla banca, che provvederà a venderlo all'asta.

E' proprio per la presenza dell'ipoteca che si chiama "prestito vitalizio ipotecario".

Chi può richiedere il prestito vitalizio?

Le condizioni fondamentali per poter fare domanda di questo prestito sono:

  • avere almeno 65 anni
  • avere una casa di proprietà
  • l'immobile deve avere un valore di almeno 100.000 euro

Il prestito vitalizio ipotecario ha la caratteristica di essere un contratto che si estingue automaticamente al decesso del richiedente. Da quel momento, gli eredi hanno fino a 10 mesi di tempo per decidere cosa fare dell'immobile e del prestito.

Consolidamento debiti per pensionati, quale conviene?

In linea generale, tra cessione del quinto e prestito vitalizio, la prima soluzione è preferita dalla maggior parte dei pensionati e scelta con più frequenza.

In considerazione del fatto che è un prestito conveniente, a tassi sempre vantaggiosi, e che il rimborso viene fatto in maniera automatica, senza rischiare di finire iscritti nel registro cattivi pagatori per una semplice dimenticanza.

Anzi, considerando che la presenza della pensione è una forte garanzia, questo finanziamento può essere richiesto ed ottenuto senza particolari problemi anche da cattivi pagatori e protestati.

Di questa guida fanno parte anche:

Prestiti Consolidamento Debiti
Raggruppare tutte le rate in una più bassa
Riunire Tutte le Rate, Scopri tutti i Segreti
Rifinanziamento dei Prestiti Personali

Autore: Gino Topini

Pubblicità
Preventivo Gratuito e Senza Impegno »

Giudizi e Recensioni:

Nome *

Email *
(non verrà pubblicata)

Il tuo commento

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.