Prestiti con Garante

Spesso per ottenere un prestito si necessita di garanzie. Che tipi di garanzie si possono avere? C'è modo di ottenere un prestito senza garanzie? Cerchiamo di avere un quadro chiaro su che possibilità ci sono di ottenere finanziamenti con o senza garante.

Pubblicità
Prestiti facili e veloci...
... a portata di click!
Preventivo Gratuito »

E' noto che le banche e le società finanziarie richiedono delle garanzie prima di poter accettare la richiesta di un finanziamento da parte di chiunque. Le garanzie che solitamente vengono richieste sono una busta paga e il TFR (per i prestiti per dipendenti), il cedolino della pensione (per i prestiti per pensionati) o una copia della dichiarazione dei redditi (per i prestiti per autonomi).

Quando c'è bisogno di un garante?

Se si è iscritti come cattivi pagatori nel registro CRIF. Chi ha avuto dei problemi finanziari in passato ed è stato iscritto come cattivo pagatore nel registro CRIF potrebbe avere difficoltà a cercare nuovi finanziamenti in futuro. I lavoratori autonomi iscritti in tale registro hanno, per la maggior parte delle volte, bisogno di un'altra garanzia che può essere fornita solitamente da una persona o, ad esempio, dall'affitto di un immobile di proprietà.

Se non si ha un reddito continuativo. Può essere il caso di un lavoratore dipendente con un contratto a tempo determinato che ha bisogno di denaro.

Se si ha una garanzia ritenuta insufficiente per la somma di denaro richiesta come prestito personale.

Se si hanno già altri prestiti in corso e la somma delle rate degli stessi è particolarmente elevata secondo il giudizio della banca. In questo caso si potrebbe avere interesse a richiedere un prestito per riunire tutte le rate in una sola, che ha il vantaggio di far pagare una somma mensile inferiore rispetto alla somma delle rate dei singoli finanziamenti.

Che tipi di garanzie si possono avere?

In linea generale ci sono due tipologie di garanzie da poter offrire, una di tipo "personale" e una di tipo "reale".

Le garanzie personali sono quelle concesse tramite fidejussione, ovvero quando a prestarsi da garante è un parente o il partner. In questo caso la persona diventa co-responsabile del finanziamento nel senso che se la persona principale debitrice (ovvero colei che richiede il prestito personale) non adempie al rimborso della rate, la società finanziaria o la banca hanno il diritto di chiederne il pagamento al fidejussore.

Tra fidejussore e debitore principale sorge poi un altro rapporto giuridico in base al quale il primo ha diritto di restituzione di quanto pagato per conto del secondo, ma questa è una cosa che esula dal discorso dei prestiti.

Per saperne di più sulla fidejussione ti invitiamo a leggere la nostra guida alla fidejussione, dove indichiamo anche tutte le caratteristiche che deve possedere il fidejussore.

Le garanzie reali sono quelle legate, ad esempio, all'affitto che si prende da un immobile di proprietà. In questo caso tale somma di denaro potrebbe costituire garanzia sufficiente per poter avere un finanziamento.

Quanto un prestito con garante viene rifiutato?

Potrebbe accadere, a volte, che anche se si ha una certa garanzia, il finanziamento venga rifiutato. E' il caso dei prestiti richiesti da disoccupati, ovvero da coloro che non hanno un lavoro neanche part-time o a tempo determinato tale da poter offrire, di per sé, una garanzia minima di rimborso.

Il punto fondamentale è che la garanzia deve servire come "extra" per dare una maggior sicurezza all'istituto di credito. Nel caso di un disoccupato, ad esempio, egli non ha alcun modo di rimborsare il finanziamento e dunque il fidejussore finirebbe per pagare regolarmente tutte le rate, cosa non accettabile.

In questi casi le banche e le finanziarie tendono a concedere il prestito direttamente al fidejussore, che dunque sarà il debitore principale e sarà responsabile del rimborso delle rate del finanziamento.

Vorresti un prestito ma non hai un garante?

In questo caso potresti pensare ad una soluzione di finanziamento concessa con la cessione del quinto o con il prestito delega (noto anche come doppio quinto dello stipendio), entrambe soluzioni che gli istituti di credito danno anche senza avere una garanzia in più. Chiedi un preventivo gratuito e senza impegno.


Autore: Gino Topini

Pubblicità
Preventivo Gratuito e Senza Impegno »

Giudizi e Recensioni:

Nome *

Email *
(non verrà pubblicata)

Il tuo commento

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.