Rata di un Prestito non Pagata, e ora che succede?

Potrebbe capitare, a volte, di non aver il denaro giusto per rimborsare la rata di un prestito, ma cosa accade in questo caso? Quali sono le conseguenze e come evitarle?

Pubblicità
Prestiti facili e veloci...
... a portata di click!
Preventivo Gratuito »

Può accadere a volte di trovarsi in temporanee difficoltà economiche e che, per questo motivo, non si riesca a far fronte, come si vorrebbe, al proprio debito. Cosa fare in questo caso? Quali sono i rischi e come evitare di incorrere in tali rischi?

Rate dei prestiti non pagate, cosa succede?

In Italia è possibile, anche per una sola rata non pagata, rischiare di venire iscritti al Crif, ovvero essere segnalati come cattivi pagatori

La propria storia creditizia inizia a diventare meno buona e si potrebbero avere, in futuro, vari problemi nel richiedere ed ottenere dei prestiti personali.

Come evitare tutto questo

La scelta migliore che si possa fare per evitare di finire iscritti nel registro dei cattivi pagatori è quella di sottoscrivere, nel momento in cui si accendono i prestiti auto, un'assicurazione prestiti, soluzione studiata appositamente per permettere di superare qualunque momento di difficoltà.

Come funziona l'assicurazione prestiti?

In sostanza, una copertura assicurativa sul finanziamento permette di avere due tipi di protezioni:

  • l'assicurazione paga alcune rate quando si hanno delle difficoltà temporanee.  Ad esempio, se si perde il lavoro o se si subisce una riduzione dello stipendio, l'assicurazione paga un certo numero di rate a seconda di quanto previsto dal contratto sottoscritto.
  • l'assicurazione estingue il debito residuo in caso di premorienza dell'assicurato o se egli subisce un infortunio così grave tale da rendergli impossibile continuare a lavorare (invalidità permanente).

Anche in questo caso le percentuali di invalidità e cosa possa essere riconosciuto come cause che porta all'estinzione del debito devono essere previsti dal contratto firmato.

Non ho sottoscritto nessuna assicurazione prestiti

A volte si preferisce non firmare nessun contratto di assicurazione per un prestito per evitare di pagare quel piccolo extra in più, ma il rischio di non essere coperti se si dovessero avere problemi è sempre dietro l'angolo. Ne vale la pena?

In ogni caso, se non hai firmato l'assicurazione e dovessi aver avuto delle problematiche, non è ovviamente possibile piangersi addosso ma occorre cercare una soluzione alternativa, che può essere ad esempio quella di chiedere lo spostamento di una rata o la variazione dell'importo della rata mensile – da cui si ottiene anche un cambiamento della durata del prestito.

Spostamento di una rata o variazione dell'importo, evitare di non pagare le rate sui prestiti auto

Sia lo spostamento di una rata alla fine del finanziamento che la variazione dell'importo da restituire periodicamente sono due alternative valide all'assicurazione prestito.

Bisogna però considerare che ci sono delle condizioni minime da poter soddisfare prima di poter usufruire di questi due vantaggi:

  • è spesso necessario aver rimborsato un numero minimo di rate mensili
  • occorre attendere un certo periodo di tempo minimo tra una richiesta e l'altra, sia per lo spostamento rata che per la variazione importo.

Spostamento della rata alla fine del prestito

Lo spostamento della rata a fine prestito comporta semplicemente il non pagare il debito alla sua naturale scadenza ma rimandarlo alla fine, come ultima rata. Si ha, in questo caso, un allingamento della durata del prestito di 1 mese e un leggero incremento del costo totale del finanziamento.

Modifica dell'importo della rata o della durata

A seconda della società finanziaria, è possibile scegliere se modificare la rata del prestito, in più o in meno. Questo ha come effetto, rispettivamente, una diminuzione o un allungamento del finanziamento.

Società finanziarie e banche che propongono prestiti elastici

Oggi sono sempre di più le società finanziarie e le banche che propongono prestiti elastici, ovvero finanziamenti che possono essere modificati nel corso della vita utile dello stesso, due dei nomi più in vista sono FindomesticAgos Ducato con il suo prodotto RataWeb.

[ad1]

 

In conclusione

Non pagare le rate di un prestito è una situazione grave, che ha delle conseguenze decisamente “fastidiose”, prima fra tutte quella di essere iscritti nel registro dei cattivi pagatori e non poter richiedere prestiti a meno di optare per soluzioni più particolari, come dei prestiti con cambiali (anche a domicilio e veloci) o prestiti per cattivi pagatori.

Si tratta di una situazione difficile, nella quale è sempre meglio non trovarsi. Ecco perché conviene avere sempre da parte una certa quantità di denaro per affrontare momenti come quelli appena descritti.

Chiudiamo con un link utile a chi è stato iscritto Crif, ovvero la guida su come effettuare la cancellazione dal registro dei cattivi pagatori.


Autore: Gino Topini

Pubblicità
Preventivo Gratuito e Senza Impegno »

Giudizi e Recensioni:

Nome *

Email *
(non verrà pubblicata)

Il tuo commento

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.