Differenze tra Carta di Debito, Carta Prepagata e Carta di Credito

Analizziamo le differenze tra carta di debito, carta prepagata e carta di credito, tre diverse carte che vengono usate, tutti i giorni, in Italia.

Pubblicità
Prestiti facili e veloci...
... a portata di click!
Preventivo Gratuito »

Spesso si fa confusione tra i concetti di carta di debito, carta prepagata e carta di credito. In realtà, sono tre cose distinte (anche se le prime due rientrano all'interno della stessa famiglia), andiamo a vedere nel dettaglio le caratteristiche di tutte e tre queste soluzioni.

Carta di debito

Nota anche come Bancomat, la carta di debito è spesso il normale completamento del servizio di conto corrente. Usata per effettuare pagamenti in negozio o per prelevare denaro contante presso gli ATM, la carta di debito è spesso gratuita (qualora non fosse il caso della tua banca, solitamente il costo annuo è molto basso, sicuramente inferiore rispetto a quello delle carte di credito).

Le principali caratteristiche

  • prelievo gratuito di denaro gli ATM automatici
  • può essere usata per pagare nei negozi, per fare rifornimento carburante, ecc
  • legata al conto corrente
  • plafond limitato al saldo del conto corrente
  • il limite di spesa mensile è generalmente compreso tra 1.500 e 2.000 euro
  • può essere usata all'estero ma solo se appartiene al circuito Maestro,Mastercard Debit o V-Pay
  • non può essere usata come carta di credito a garanzia (ad esempio per noleggiare un auto)

Carta prepagata

La carta prepagata rientra nella stessa famiglia delle carte di debito, ma a differenza di esse non è legata al conto corrente.

Possono pertanto averla tutti, anche i minorenni (la richiesta deve ovviamente essere fatta da un genitore o comunque da persona maggiorenne) e coloro che non hanno un conto corrente.

Tra le caratteristiche principali tra le carte prepagate di ultime generazione vediamo la presenza del codice IBAN, per fare e ricevere bonifici.

Le principali caratteristiche

  • non è legata al conto corrente
  • può avere un IBAN per fare e ricevere bonifici
  • plafond limitato al saldo della carta
  • ha spesso un costo di attivazione
  • bisogna spesso pagare per depositare fondi (in media si spende 1 € per ogni versamento che si fa)
  • tecnologia contactless
  • può essere usata all'estero ma solo se appartiene al circuito Maestro,Mastercard Debit o V-Pay

Carta di credito

Si tratta di una carta legata al conto corrente che permette di avere tutta una serie di vantaggi rispetto alla semplice carta di debito.

Il principale vantaggio è quello di avere un credito da parte della banca. In sostanza, l'istituto di credito garantisce al possessore di una carta di credito un fondo di alcune migliaia di euro (3.000 o 5.000 in genere), che egli può usare a sua discrezione e che deve ovviamente rimborsare a scadenza (dopo uno e due mesi, di solito).

Ne consegue che la carta di credito può essere ottenuta solo da chi non è stato segnalato come cattivo pagatore né come protestato.

Le principali caratteristiche

  • prelievo denaro dagli ATM automatici (si applicano delle commissioni)
  • può essere usata per pagare nei negozi, per fare rifornimento carburante, ecc
  • può essere usata per fare acquisti in internet
  • plafond che arriva anche fino a 3.000 o 5.000 euro, a seconda del contratto che si è firmato con l'istituto di credito
  • possibilità di rimborso del plafond usato pagando un solo importo a copertura globale della somma, oppure delle rate mensili (attenzione al fatto che di solito gli interessi sono molto alti)
  • ha un costo annuo
  • può avere dei servizi accessori di qualità (assicurazione, assistenza, hotel, ecc)
  • tecnologia contactless
  • può essere usata all'estero
  • accettata come garanzia negli acquisti online o nel noleggio di autovetture


Autore: Gino Topini

Pubblicità
Preventivo Gratuito e Senza Impegno »