Ho bisogno di 1.000 euro, chiedo un prestito o no?

Hai bisogno di 1.000 euro per far fronte a delle spese legate al rinnovo di casa o degli elettrodomestici, per la scuola dei figli, per le spese universitarie o per un viaggio? Ecco le opzioni disponibili.

Pubblicità
Prestiti facili e veloci...
... a portata di click!
Preventivo Gratuito »

Avere necessità di piccole somme di denaro è una cosa che capita spesso, soprattutto se ci sono delle spese impreviste cui far fronte. Perché si potrebbe aver bisogno di spendere 1.000 euro?

Acquistare un elettrodomestico nuovo

Con la vita sempre più stressante si può aver necessità di un aiuto in casa e, di conseguenza, gli elettrodomestici sono fondamentali. Dal frigorifero alla lavastoviglie, magari la macchina per impastare il pane oppure quella del caffè, sono tante le possibilità di scelta. Acquistare un elettrodomestico nuovo si può fare sia in internet, su siti web come Amazon, Euronics o magari una scelta di seconda mano come quelle che si possono trovare ad esempio su eBay o su Subito.it .

Ristrutturare parte del bagno, del salone, della camera da letto o della cucina

Se si vuole allargare casa, oppure si vuole ammodernare una parte della propria dimora, una spesa di 1.000 euro potrebbe essere facilmente raggiungibile (e superabile). Con 1.000 euro si può rinfrescare leggermente la cucina, il bagno, il salone o magari la camera da letto. Per maggiori informazioni leggi anche i nostri consigli su come ristrutturare la cucina, come ristrutturare il bagno o come ristrutturare la camera da letto.

Acquistare i libri per i figli

La spesa che bisogna sostenere per far fronte all'acquisto di libri scolastici per i figli potrebbe anche essere particolarmente elevata, soprattutto se non si riescono a trovare dei libri di seconda mano. Spendere 1.000 euro è magari elevato (ma dipende da quanti figli bisogna “mandare a scuola”), ma comunque alcune centinaia di euro sono da mettere in conto per l'inizio della scuola. Per maggiori informazioni ti invitiamo anche a leggere il nostro articoli sui prestiti per libri scolastici.

Pagare la retta universitaria

Per chi frequenta l'università e ha bisogno di pagare la retta per poter fare l'anno, una spesa di almeno .1000 euro è da mettere in preventivo. In questo caso si possono richiedere dei finanziamenti per universitari o per frequentare dei master, concessi dalla collaborazione tra ateneo ed istituto di credito, ma se non fosse possibile accedere ad essi – magari perché non si rispettano i requisiti accademici minimi – dei prestiti personali da 1.000 euro sono un'alternativa plausibile.

 

 

Acquistare un'auto di seconda mano oppure una moto, sempre usata

Una vettura o una moto nuova possono avere dei costi che facilmente arrivano anche a 10.000 euro. Le vetture usate hanno dei costi decisamente più accessibili e per dei mezzi un po' più vecchiotti si possono limitare le spese anche a 1.000 euro circa. Magari delle vecchie Panda, oppure delle vecchie Ford Fiesta, sono tutte vetture che si possono tranquillamente acquistare di seconda mano, sono affidabili anche ad elevati chilometraggi e costano poco.

Fare un viaggio o una vacanza.

Un fine settimana in una città europea è spesso poco costoso e si può tranquillamente rientrare in un budget di 1.000 euro. Fare un viaggio a Londra, Parigi o a Berlino, oppure un tour della Svizzera, sono tutte vacanze che si possono fare limitando al massimo le spese, anche grazie alla possibilità di trovare voli economici, appartamenti economici e hotel a basso costo.

Spendere 1.000 euro, chiedere un prestito o no?

La spesa di 1.000 euro, come abbiamo visto, può essere necessaria per vari motivi e finalità. Quale che sia il vostro bisogno, se non si hanno immediatamente a disposizione questi soldi una delle scelte che si potrebbe fare è quella di chiedere un prestito.

Bisogna ovviamente considerare pro e contro di questa scelta. Tra i pro c'è sicuramente la possibilità d avere velocemente la somma di cui si ha bisogno. I piccoli prestiti, come possono essere quelli fino a mille euro, sono solitamente anche dei prestiti veloci, in quanto passa poco tempo tra il momento della domanda e quello dell'accredito della somma di denaro (oppure della ricezione dell'assegno a casa nel caso di prestiti a domicilio).

Tra i contro bisogna considerare il costo degli interessi e dei costi accessori. Ipotizzando un prestito di 1.000 euro ad un tasso di interesse di circa il 10% per un anno o due, la spesa per interessi potrebbe variare tra cento e duecento euro circa. Per un calcolo più preciso puoi effettuare un calcolo rata prestito.

L'idea di chiedere un prestito di 1.000 può essere realizzata sia facendo domanda in banca o presso una società finanziaria, oppure facendo domanda di un prestito tra privati, come Smartika.

Alternative al prestito se si hanno bisogno di 1.000 euro

La necessità di avere 1.000 euro ma la volontà di non richiedere un prestito possono fare il paio con la possibilità di usare denaro da un conto di deposito messo da parte.

Alternativa è quella di attendere magari il prossimo mese o il prossimo paio di mesi prima di fare l'acquisto di cui si ha bisogno. In questo tempo si può mettere da parte del denaro da poter usare per la spesa. Conclusioni

Come abbiamo visto, spendere 1.000 euro potrebbe essere necessario per diverse finalità. Allo stesso modo sono varie le alternative che si hanno per poter finanziare la spesa in questione, dal prestito fino al prelievo di una somma in un conto di deposito, fino anche all'attendere se si tratta di una spesa non urgente da fare.

Di questa guida fanno parte anche:

Prestiti fino a 1.000 Euro

Autore: Gino Topini

Pubblicità
Preventivo Gratuito e Senza Impegno »