Come Scegliere E Accendere Un Mutuo

Come Scegliere E Accendere Un Mutuo: Scegliere la banca per il mutuo, Fare la richiesta di mutuo e Stipula del contratto di mutuo ...

Pubblicità
Prestiti facili e veloci...
... a portata di click!
Preventivo Gratuito »

La scelta di accendere un mutuo non è mai facile, dato che comporta un impegno prolungato nel tempo, solitamente di svariati anni. Vediamo come poter scegliere il mutuo migliore e come poterlo ottenere.

Scegliere la banca per il mutuo

Sicuramente il primo passo è quello di scegliere l'istituto di credito presso il quale accendere il mutuo. E' possibile trovare tante offerte di mutui prima casa e di mutui per altri immobili. Bisogna per prima cosa cercare un istituto di credito che ci ispiri fiducia.

Bisogna anche che la banca riesca a soddisfare tutte le esigenze del cliente e a tenere conto delle eventuali richieste particolari di quest'ultimo. Se si preferisce, si può anche fare delle richieste di mutuo on line, per iniziare a valutare la cosa e decidere con calma.

Fare la richiesta di mutuo

Dopo aver scelto la banca, è molto importante compilare con la massima precisione possibile la domanda di richiesta del mutuo stesso.

I principali dati necessari che dobbiamo inserire nella richiesta di mutuo sono:

  • i dati anagrafici di chi ne fa richiesta;
  • indicazione dell'occupazione attuale;
  • indicazione del proprio reddito, sia mensile che annuale;
  • descrizione dell'immobile;
  • valore dell'immobile;
  • dichiarazione di non avere debiti o, nel caso in cui ci siano, bisogna sempre indicarne l'importo esatto.

 

Dopo che la richiesta di mutuo è stata fatta, l'istituto di credito ne valuta la fattibilità, ovvero studia se accettare tale richiesta o meno. In favore dell'accettazione, vanno sicuramente le presenza di più o meno garanzie a copertura del mutuo, il reddito netto del richiedente e il valore dell'immobile.

Solitamente la banca eroga un importo massimo dell'80% del valore complessivo dell'immobile oggetto dell'ipoteca. Solo alcune banche finanziano fino al 100%, ma dietro presentazione di ulteriori garanzie e di condizioni più svantaggiose.

Stipula del contratto di mutuo

Dopo che la banca ha accettato la richiesta di mutuo, bisogna stipulare un contratto. Per fare ciò, ci si reca davanti ad un notaio, dato che è necessario un atto pubblico. Le parti presenti sono la Banca e il richiedente del finanziamento. In contemporanea alla firma del contratto di mutuo, viene accesa anche l'ipoteca a garanzia del mutuo stesso.

Entro dieci giorni dall'avvenuta iscrizione dell'immobile presso il registro delle ipoteche, la somma del mutuo viene accreditata dalla banca sul conto corrente del richiedente.

Monday, 03 October 2016 - Autore: Gino Topini

Giudizi e Recensioni:

Nome *

Email *
(non verrà pubblicata)

Il tuo commento

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.