.

Prestiti per Pensionati con Cessione del quinto, Come Funziona. Guida 2019

Guida alla cessione del quinto della pensione, il classico prestito per pensionati del settore pubblico e privato, INPS o ex-INPDAP. Info prestiti pensionati 75, 80,85 e 90 anni.

Pubblicità
Preventivo Senza Impegno
in 2 minuti:
Clicca qui »

La cessione del quinto della pensione è il tipico prestito per pensionati, solitamente INPS, concesso dalle società finanziarie a condizioni più vantaggiose rispetto ad altre soluzioni di prestiti personali.

I prestiti per pensionati sono dei finanziamenti pensati e concessi appositamente a chi gode di una pensione di anzianità (leggi le pensioni escluse dalla cessione del quinto).

Si tratta di tipologie di prestiti che possono essere concesse in maniera agevole sia ai pensionati privati che ai pensionati pubblici, con grandi vantaggi e tassi di interesse decisamente convenienti.

Prestiti a Pensionati tramite Cessione del quinto: caratteristiche

  • E' un finanziamento che viene concesso a chi ha una pensione di anzianità concessa dall'INPS;
  • per poterne fare richiesta bisogna solitamente avere fino a 75 anni non compiuti (ma ci sono delle eccezioni, ne parliamo più sotto);
  • E' un prestito non finalizzato, quindi non bisogna dire perché si ha bisogno del prestito;
  • Puoi usare i soldi sia per te, che per aiutare un figlio o un nipote;
  • Si può richiedere anche se ci sono altri finanziamenti già in corso;
  • Possono farne richiesta anche cattivi pagatori e protestati.

Prestiti a pensionati, come funziona

  • il richiedente fa domanda di finanziamento ad una delle migliori agenzie finanziarie o banche;
  • dal momento in cui la domanda è accettata, si riceverà il denaro sul proprio conto corrente bancario o postale;
  • il rimborso della somma avviene tramite trattenuta della rata dalla pensione netta

Caratteristiche

Limiti di età

Quando si parla di cessione del quinto della pensione uno dei limiti maggiori che si potrebbe riscontrare è quello dell'età del pensionato. Solitamente il limite massimo è di 75 anni non compiuti al momento del pagamento dell'ultima rata, ma dato che la legge non prevede nulla in merito, le società finanziarie possono tranquillamente concedere finanziamenti anche a persone più anziane. Si parla, in questo caso, di prestiti per pensionati fino a 80 anni o fino a 90 anni.

Prestiti a pensionati oltre gli 80 anni

Per chi ha fino a 80 o anche di più, ci sono ancora delle possibilità di richiesta di finanziamento.

Gli 80 anni devono non essere compiuti nel giorno del pagamento dell'ultima rata del finanziamento. Dato che i rischi per la finanziaria possono essere più elevati di solito si applicano degli interessi più elevati.

Tali prestiti a pensionati ultraottantenni sono anche coperti (cosa che, però, accade con tutte le soluzioni di finanziamento, da un'assicurazione che ha lo scopo sia di proteggere la finanziaria che concede il finanziamento, sia di dare una protezione alla famiglia del debitore nel malaugurato caso in cui egli venga a mancare e il finanziamento non sia ancora stato rimborsato al 100%.

Prestiti per pensionati fino a 80 anni e oltre

Prestiti a pensionati fino a 90 anni

In questo caso l'età massima del richiedente può essere di 90 anni al momento del pagamento dell'ultima rata del finanziamento. In virtù dell'alto grado di rischio, non sono tante le società finanziarie che concedono questo prestito. Tra di esse possiamo vedere Fiditalia con Quintocè.

> Prestiti per pensionati fino a 90 anni

Importo massimo

Diciamo che non esiste una somma massima che posso richiedere in qualità di prestiti per anziani.

Molto dipende dalla rata mensile che ci si può permettere di pagare. Il calcolo della stessa è molto semplice e veloce e va fatto considerando la pensione minima, che al momento in cui scriviamo è 501,98 € al mese per il 2019).

Calcolo rata

  • Pensione lorda mensile: 502,98 €
  • Ritenute fiscali: 0 €
  • Pensione netta: 502,98 €
  • Pensione minima prevista per legge: 501,98 €
  • Quota cedibile: 1 € (dato dalla differenza tra la pensione netta e la pensione minima)

Ecco anche un altro esempio di calcolo della rata:

  • Pensione lorda mensile: 1.500,00 €
  • Ritenute fiscali: 375 €
  • Pensione netta: 1.150,00 €
  • Pensione minima prevista per legge: 501,98 €
  • Quota cedibile: 648,02 € (dato dalla differenza tra la pensione netta e la pensione minima)

Come si può vedere, la pensione minima è sempre salvaguardata e non può essere in alcun modo intaccata.

Leggi anche il nostro testo specifico su come calcolare la quota cedibile per la cessione del quinto della pensione.

Tieni presente inoltre che la rata comprende tutti i costi accessori, i costi assicurativi per rischio vita ed impiego, oltre che la quota capitale e la quota interessi.

Garanzie e documenti necessari

Solitamente non occorre fornire nessuna garanzia aggiuntiva per poter avere accesso a questo tipo di finanziamento, dato che è sufficiente il cedolino della pensione e la comunicazione di cedibilità, ovvero un documento rilasciato dalla sede locale della propria INPS in cui si attesta la somma massima che si può pagare come rata mensile.

Chi può fare richiesta di prestiti per pensionati?

Ecco una delle domande più interessanti che solitamente i pensionati fanno e si fanno. Diciamo che, in generale, tutti i pensionati INPS e ex-INPDAP possono fare domanda di prestiti per pensionati con la cessione del quinto, che sia ex-dipendenti privati, pubblici o ministeriali.

Sono esclusi, invece, le seguenti forme di pensione o assegni:

  • pensioni di invalidità civile
  • pensioni per il personale bancario
  • pensioni e assegni sociali
  • assegni di sostegno al reddito
  • assegni mensili per fare assistenza ai pensionati a causa di inabilità
  • assegni al nucleo familiare

Prestiti a Pensionati invalidi civili

Quando si parla di pensionati invalidi diciamo che, di solito, la condizione di invalidità di per sé non consente di accedere al prestito a pensionati "classico".

Questo non significa che i pensionati invalidi civili non possano accedere ad un prestito a patto che la pensione permetta di rimborsare le rate. In questo caso la pensione di invalidità deve essere considerata alla stregua di qualunque altra entrata.

Supponiamo che un soggetto abbia una pensione da invalido civile di 1.000 ? al mese, la rata mensile può arrivare anche tranquillamente a 300 ? - 400 ?, a seconda delle altre spese che si hanno intorno.

In questo caso la rata massima che si può pagare dipende da banca a banca e non è soggetta a nessuna imposizione di legge (come invece accade per la cessione del quinto della pensione).

Per approfondimenti, leggi il nostro articolo sui prestiti agevolati per invalidi civili.

Rimborso della cessione del quinto

Solitamente questi prestiti sono concessi secondo la modalità della cessione del quinto della pensione. Praticamente, la rata mensile che viene pagata ha un importo massimo pari ad 1/5 della propria pensione netta.

Tale rata viene versata dal proprio ente pensionistico direttamente alla società finanziaria, in maniera che tu non hai bisogno di ricordarti di nulla.

Relativamente alla cessione della pensione, c'è un limite imposto dalla legge italiana in merito alla pensione minima. Vediamo tutto con un esempio, in maniera da chiarire meglio.

La pensione minima che un pensionato deve avere, ogni mese, è di 501,98 euro. Dunque, l'importo della propria pensione netta, meno quello della rata della cessione, non può essere inferiore a questo importo minimo.

Prestiti per pensionati ex-INPDAP

Dalla fine del 2011 (con il decreto legge 201 del 6 dicembre 2011 per la precisione) l'INPDAP, acronimo di Istituto nazionale di previdenza e assistenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica, ha smesso di esistere e tutte le sue funzionalità sono state accorpate nell'INPS.

Fino a che esisteva, l'ente si preoccupava della previdenza per i lavoratori del comparto pubblico, dando ad essi anche dei prestiti (noti come prestiti INPDAP) a condizioni particolarmente vantaggiose da ogni punto di vista. Oggi si parla di prestiti per pensionati ex-INPDAP ed essi rientrano nelle caratteristiche classiche dei prestiti per pensionati, come visto fino ad ora.

Nel dicembre 2011, come detto, il "decreto Salva Italia" voluto dal Governo Monti ha stabilito la soppressione dell'ente a partire dallo scorso 1° gennaio 2012.

Chiedi ora un preventivo senza impegno:

Di questa guida fanno parte anche:

Trattenuta dalla Pensione Netta, cos'è?
5 Domande sui Prestiti per Pensionati
Come fare richiesta per la Cessione del Quinto della Pensione?
Prestiti Pensionati fino a 80 anni e oltre
Prestiti per anziani
Prestiti per pensionati con pensione minima 2019

Prestiti per pensionati invalidi: la guida 2019

Prestiti per pensionati invalidi: la guida 2019 Purtroppo, soprattutto in caso di invalidità si è costretti a fare i conti con con le spese e difficoltà. Vediamo i Prestiti per pensionati invalidi.
Leggi »

Prestito Vitalizio Ipotecario conviene? Guida 2019

Prestito Vitalizio Ipotecario conviene? Guida 2019 Cos'è e come funziona il Prestito Vitalizio Ipotecario? A chi conviene e a chi no? Ecco una guida per chiarimenti in merito.
Leggi »

Prestiti Pensionati Poste Italiane: Conviene?

Prestiti Pensionati Poste Italiane: Conviene? Guida aggiornata ai prestiti per pensionati INPS e INPDAP di Poste Italiane: caratteristiche, costi, calcolo rata. Conviene?
Leggi »

Prestiti Pensionati Fino a 90 Anni

Prestiti Pensionati Fino a 90 Anni Parliamo dei Prestiti Pensionati Fino a 90 Anni, i vantaggi e i costi che questo prestito comporta.
Leggi »

Prestiti Pensionati INPS Banca Intesa Sanpaolo

Prestiti Pensionati INPS Banca Intesa Sanpaolo I Prestiti Pensionati INPS di Banca Intesa Sanpaolo propongono finanziamenti fino a 75.000 euro con rate mensili che partono da 80 euro.
Leggi »

Prestiti Pensionati INPS, Cassa di Risparmio di Firenze

Prestiti Pensionati INPS, Cassa di Risparmio di Firenze Scopriamo i Prestiti Pensionati INPS della Cassa di Risparmio di Firenze, interessi vantaggiosi e zero spese.
Leggi »

Prestiti BNL Pensione Dinamica: Sostenibile, Semplice, Flessibile

Prestiti BNL Pensione Dinamica: Sostenibile, Semplice, Flessibile Prestiti BNL Pensione Dinamica: prestiti pensionati della Banca Nazionale del Lavoro. Fino a 90.000 € e 90 anni di età. INPS, ex INPDAP, Altri Enti.
Leggi »

Prestito BNL Pensione Dinamica, fino a 90.000 euro

Prestito BNL Pensione Dinamica, fino a 90.000 euro Il Prestito BNL Pensione Dinamica è concesso fino a 90.000 euro, a pensionati INPS ex-INPDAP fino a 90 anni.
Leggi »

Sistema Retributivo Pensioni, come funziona?

Sistema Retributivo Pensioni, come funziona? Scopriamo come funziona il nuovo sistema contributivo per le pensioni.
Leggi »

Prestiti Pensionati INPS Unicredit: SuperQuinto INPS

Prestiti Pensionati INPS Unicredit: SuperQuinto INPS Prestiti per pensionati INPS di Unicredit: soluzioni concesse a chi ha una pensione di anzianità. Prestiti a pensionati particolarmente vantaggiosi.
Leggi »

Autore: Gino Topini

Pubblicità
Preventivo Gratuito e Senza Impegno »