Prestiti a protestati: guida 2017

I protestati spesso hanno delle forti difficoltà nell'ottenere un finanziamento, anche se alcune possibilità ci sono. Guida 2017 ai finanziamenti per protestati, con o senza cessione del quinto, anche online.

Pubblicità
Prestiti facili e veloci...
... a portata di click!
Preventivo Gratuito »

Subire un protesto non è mai una situazione piacevole, anzi: l'iscrizione nel famigerato registro dei protestati comporta,  oltre ad un forte contraccolpo psicologico, anche tutta una serie di limitazioni per quel che riguarda le proprie finanze, sia nel mondo personale che aziendale.

Ad esempio, un protestato non può ottenere un prestito personale, dato che un'eventuale domanda verrà respinta nella quasi totalità dei casi, così come non può richiedere un mutuo, difficilmente riuscirà ad avere un conto corrente intestato (LEGGI ANCHE: conti correnti per protestati), e tutta una serie di altri gravi limitazioni.

Quali sono le opportunità di prestiti per i protestati? Che cosa si può ottenere?

Prestiti cambializzati a protestati

Spesso quando si è protestati, si finisce per considerare soluzioni come le cambiali a garanzia, al fine di riuscire ad ottenere credito.

Ottenere dei prestiti garantiti da cambiali per un protestato è molto difficile, anche se dipende dal motivo per cui si è subìto un protesto:

  • protesto per assegno scoperto, l'ottenimento di un finanziamento sottoscritto da cambiali è possibile;
  • prestito per cambiale non pagata, questa soluzione è preclusa dato che si sono già avuti dei problemi finanziaria con il titolo cambiario.

Per questo motivo, prima di pensare di valutare un prestito cambializzato, occorre fare mente locale sulle motivazioni dell'iscrizione a registro.

Prestiti protestati con cessione del quinto

Contare su una cessione del quinto è sicuramente l'opzione migliore per quanto riguarda il fare domanda di prestito, anche a protestati.

La cessione è una garanzia molto solida e praticamente ogni banca o finanziaria la accetta, pertanto si può andare quasi sempre sul sicuro.

Alcune limitazioni potrebbero essere:

  • si ha un contratto di lavoro a tempo determinato, quindi le banche e le finanziarie tendono ad essere un po' più "conservative" (LEGGI ANCHE: prestiti con contratto a tempo determinato);
  • si è assunti da poco tempo, quindi il valore del TFR è basso e non si è in grado di dare sufficienti garanzie alla banca (il TFR è una garanzia per l'istituto di credito che concede il prestito). L'unica soluzione, in questo caso, è attendere almeno 6-12 mesi di anzianità lavorativa (LEGGI ANCHE: prestiti per neoassunti);
  • si chiede un importo troppo grande: come nella maggior parte dei casi, chiedere dei prestiti più bassi permette di avere, più spesso, una risposta positiva da parte dell'istituto di credito. Se è sufficiente, chiedere non oltre 5.000 euro potrebbe aiutare (LEGGI ANCHE: piccoli prestiti online).

I prestiti per protestati con cessione quinto possono essere chiesti, indifferentemente, da dipendenti e pensionati.

Prestiti protestati senza cessione del quinto e senza busta paga

La mancanza di una busta paga e, quindi, l'impossibilità di fare una cessione del quinto, ad esempio nel caso di un lavoratore autonomo, è spesso una forte limitazione nella domanda di prestiti per protestati.

Per aumentare la chance di essere accettati anche senza cessione, si possono sottoscrivere delle cambiali (se è possibile, ne abbiamo parlato prima in questo articolo) oppure proporre un terzo garante (fidejussore) che si obbliga a pagare lui stesso le rate se il debitore principale non adempie.

In aggiunta, si possono portare a garanzia dei diritti reali su oggetti di proprietà, come ad esempio un'ipoteca, o ancora si può dimostrare di incassare un affitto costante che può essere usato, in tutto o in parte, per coprire le rate del finanziamento e, in qualche modo, bilanciare il fatto che si è in una situazione definita anche come "no cessione del quinto".

I prestiti per protestati senza la busta paga sono di difficile ottenimento, ma se ci si tiene bassi come richiesta di importo e si hanno sufficienti garanzie, alcune possibilità ci sono.

E' più facile chiedere prestiti a protestati online?

Se si hanno problemi finanziari, fare domanda di prestiti online o offline non cambia la situazione e le difficoltà rimangono.

Spesso, i prestiti online sono più vantaggiosi come tassi di interesse, ma bisogna comunque avere tutte le garanzie sufficienti per poterli richiedere, altrimenti la risposta sarà sempre negativa.

Un'opportunità diversa potrebbe essere offerta dai prestiti tra privati online, che si possono chiedere anche senza busta paga. Le società finanziarie intermediarie che li propongono prevedono anche delle soluzioni per cattivi pagatori e protestati, per cui, se qualche prestatore è disposto a dare il suo denaro a chi ha avuto disguidi in passato, la porta è aperta.

Di questa guida fanno parte anche:

Prestiti On line per Protestati, anche senza cessione e senza garante

Prestiti Protestati

Prestiti per Protestati, la soluzione di Edera SPA

Prestiti per Protestati, la soluzione di Edera SPA I Prestiti per Protestati di Edera SPA sono concessi con la Cessione del Quinto. Firma Singola, da 3.000 a 30.000 €.
Leggi »

Autore: Gino Topini

Pubblicità
Preventivo Gratuito e Senza Impegno »

Giudizi e Recensioni:

Nome *

Email *
(non verrà pubblicata)

Il tuo commento

Lasciando un commento, accetti le condizioni di privacy e di ricevere newsletter (no Spam!) con Offerte e Informazioni su prestiti e finanziamenti.