Prestiti a Fondo Perduto per Nuove Imprese

Informazioni sui finanziamenti a fondo perduto per nuove aziende, da quelle in franchising fino a quelle femminili o giovanili.

Pubblicità
Prestiti facili e veloci...
... a portata di click!
Preventivo Gratuito »

Se vuoi avviare una nuova attività d'impresa, allora potresti aver bisogno di un prestito, per poter fare tutte le spese che un nuovo inizio di attività comporta. Dall'acquisto dei macchinari per poter iniziare l'attività produttiva fino a quello di eventuali brevetti fondamentali per operare, senza dimenticare la sede dove lavorare fisicamente e tutta la promozione che è fondamentale fare per farsi conoscere, sia offline che online.

Prestiti a fondo perduto per le nuove imprese

La legge italiana ti dà la possibilità di usufruire di finanziamenti a fondo perduto per le nuove imprese, in maniera particolare possono farne domanda quelle ove le "quote rosa" sono la maggioranza, oppure quelle che appartengono a determinate categorie merceologiche (ad esempio sono molto diffusi i finanziamenti per le imprese artigiane).

Tra le varie possibilità ci sono i finanziamenti noti come prestiti d'onore, per indicare dei prestiti che vengono concessi direttamente da enti italiani, come ad esempio le regioni, oppure dalla Comunità Europea, al fine di finanziare determinate attività d'impresa.

Solitamente i prestiti d'onore si rivolgono a tre categorie diverse di persone:

  • microimprese;
  • franchising;
  • lavoratori autonomi;
  • imprese femminili;
  • imprese giovanili

Agevolazioni per microimprese

Le agevolazioni per le micro imprese sono concesse a tutte quelle aziende che vogliono avviare una nuova attività sotto forma di piccola impresa, come ad esempio una società di persone o una ditta individuale.

Franchising

Il franchising è quella particolare attività nella quale si acquista la possibilità di uso di un marchio famoso. Da Intimissimi a Calzedonia (giusto per citare alcuni dei marchi più famosi), sono tantissimi i brand che permettono di fare questa cosa.

Oltre il marchio, l'azienda che vi sta dietro è "privata" ed indipendente dal marchio in sé.

Solitamente, i prestiti agevolati per aprire queste attività sono per il 50% a fondo perduto e per il 50% a tasso agevolato.

Finanziamenti per lavoratori autonomi

Infine, sono previsti dei finanziamenti per il lavoratore autonomo, contributi usufruibili in qualsiasi settore, sia beni che servizi.

Per avere maggiori informazioni relativamente ai prestiti aziende a fondo perduto per le nuove imprese, il consiglio è quello di rivolgersi ad un esperto del campo, che saprà sicuramente consigliarvi per il meglio ed indicarvi quali agevolazioni ci sono.

Finanziamenti per le imprese femminili

Sono prestiti vantaggiosi dati alle aziende che sono composte per la maggior parte da quote "rosa". Per le società di persone la maggioranza si calcola a quote, per le società di capitali ad azioni, mentre per le aziende individuali il proprietario dev'essere un'imprenditrice.

Finanziamenti per le imprese giovanili

Nel caso dei giovani, le aziende i cui titolari hanno meno di 35 anni possono avere delle agevolazioni interessanti.

Questa tipologia di bando è fatta in maniera particolare per combattere la disoccupazione giovanile, una delle maggiori "piaghe" del nostro paese da quando si è scatenata la crisi economica sul finire del decennio scorso.

I soggetti eroganti

Abbiamo detto in precedenza che solitamente l'ente che eroga le somme di denaro a fondo perduto o a tassi agevolati è l'Unione Europea. Ad essa si affiancano anche lo Stato e gli Enti Locali (in maniera particolare le regioni).

Tali somme di denaro vengono date alle imprese che operano nel territorio nazionale, oppure di una regione o di una provincia (a seconda del bando emesso), al fine di agevolare lo sviluppo aziendale.

Finanziamenti a fondo perduto

Una delle tipologie di finanziamento più vantaggiosa in assoluto è chiaramente quella a fondo perduto.

In sostanza è un finanziamento che viene concesso all'impresa beneficiaria senza obbligo di restituzione.

L'unica condizione fondamentale per poter accedere a questi prestiti è solitamente fornire una fidejussione bancaria o personale (ad esempio di un parente) e il fare le spese finanziate prima della ricezione della somma di denaro (una percentuale fino al 30% è di solito ricevuta in anticipo).

Finanziamenti a tasso agevolato

Quando il fondo perduto non è disponibile, entra in gioco il finanziamento a tasso agevolato. Si tratta, in sostanza, di un prestito che viene concesso a tasso molto vantaggioso rispetto ad un classico finanziamento aziendale (di solito lo 0,50%) e per durate massime di 10 anni.

Finanziamenti a metà strada tra fondo perduto e tasso agevolato

Altra tipologia di finanziamento è quella che unisce il fondo perduto con il tasso agevolato. In questo caso la somma si divide di solito al 50% tra le due tipologie di agevolazione.

Vantaggi dei finanziamenti agevolati

Il primo vantaggio è indubbiamente quello del tasso agevolato (o addirittura del fondo perduto). Sono tante le aziende in Italia che hanno usufruito in passato di queste agevolazioni e sono tante quelle che lo fanno ancora oggi.

Maggiori informazioni

Per poterne sapere di più sui finanziamenti a tasso agevolato è possibile andare su https://www.prestitisbp.com/prestiti-fondo-perduto-finanziamenti/460/ .


Autore: Gino Topini

Pubblicità
Preventivo Gratuito e Senza Impegno »