.

Acquistare un Condizionatore e Risparmiare con gli Ecobonus

Scopri come poter Acquistare un Condizionatore e Risparmiare con gli Ecobonus, tutti i dettagli su come poterlo fare.

Pubblicità
Prestiti facili e veloci...
... a portata di click!
Preventivo Gratuito »

L'estate si sta avvicinando a grandi falcate e, a parte qualche piccola parentesi di freddo, il caldo sale ogni giorno che passa. Nelle località marine è facile che nei mesi di giugno, luglio ed agosto la temperatura possa arrivare e superare anche i 30 - 35 °C . Per far fronte alla calura si può acquistare un condizionatore, la soluzione perfetta da installare in casa per poter avere aria fresca e stare meglio. Il costo di un condizionatore può tuttavia arrivare a diverse centinaia di euro, a seconda della potenza dello stesso e delle funzionalità che vogliamo che esso abbia. Non è dunque raro che alcuni preferiscano acquistarlo a rate, rivolgendosi a dei più generici prestiti ristrutturazione.

Quali condizionatori che possono usufuire della detrazione?

Attenzione al fatto che non tutti i condizionatori possono usufruire della detrazione fiscale prevista dall'ecobonus, bensì solo i condizionatori con pompa di calore. Si tratta di condizionatori che possono sostituire completamente il vecchio impianto di riscaldamento e dunque sono utilizzabili per rinfrescare in estate e per riscaldare in inverno, contribuendo dunque ad un effettivo risparmio energetico per l'abitazione, sia elettrico che in termini di consumo di gas.

Cos'è una pompa di calore?

In termini tecnici, una pompa di calore è una macchina che permette di produrre energia termica sfruttando le fonti rinnovabili.

Solitamente operano attaccati alla corrente elettrica, ma il loro consumo è nettamente inferiore rispetto a quello dei condizionatori classici. In alternativa possono essere alimentati dal solare o dal fotovoltaico, il che permetterebbe di avere un condizionatore completamente gratuito, tutti i giorni dell'estate.

Il risparmio economico che si può avere utilizzando la pompa di calore è notevole e, soprattutto a lungo termine, è un grandissimo vantaggio.

Come funziona l'Ecobonus?

La legge italiana prevede la possibilità di detrarre da IRPEF e IRES una percentuale fino al 65% della spesa fatta per l'installazione dei condizionatori, a patto che abbiano una pompa di calore efficiente.

Ecco dunque che per poter avere accesso a questo bonus occorre che le spese sostenute siano finalizzate alla riduzione del fabbisogno energetico di un edificio o di casa. Da questo punto di vista, il condizionatore, se davvero efficiente, è in grado di abbattere i consumi e di tenere al fresco gli interni della dimora dove è installato.

Qual è l'Importo massimo detraibile?

La legge finanziaria 2014 prevede una detrazione massima di 100.000 euro per gli interventi di riqualificazione energetica, ma con un condizionatore siamo ben sotto tale cifra massima, dunque in realtà possiamo considerare che l'importo massimo da portare in detrazione delle tasse è pari al 65% del costo del condizionatore stesso.

Chi può fare domanda dell'ecobonus?

Tutti coloro che effettuano dei lavori di ristrutturazione finalizzati al miglioramento energetico della propria abitazione o ufficio hanno diritto a tale ecobonus, indipendentemente dal fatto se sono persone fisiche, aziende e società in generale. Si ha diritto all'ecobonus anche se i lavori sono fatti ricorrendo a dei prestiti ristrutturazione.

Di questa guida fanno parte anche:

Prestiti Ristrutturazione Ristorante
Prestiti Ristrutturazione
Prestiti per Ristrutturazione Locali

Autore: Gino Topini

Pubblicità
Preventivo Gratuito e Senza Impegno »